martedì 15 maggio 2012

Teresa e il compromesso, il Viminale e la spesa.


Per tutti i Viminali!, Siam messi proprio bene,
se adesso è la TAV madre delle nostre pene,
“di ogni preoccupazion” dice invero la Ministra,
che mobilita l’esercito in divisa antisommossa.
Eppure io credevo che il male fosse altrove,
forse nella scomparsa del valore culturale.



-Oddio come abbiam fatto a non capirlo prima!-
mi ha detto Beppe al bar col sorriso da faina.
-Allora tutto è a posto, tutto bello che risolto!-
si sganascia Pino un tizio cui casa hanno tolto.
Ma sì allor possiamo tutti assieme festeggiare!
la fine di una crisi che non deve preoccupare.






Intanto la Minetti conserva il posto e lo stipendio,
e i tiggì ora la omaggiano assieme al suo bel taglio
perché si sa in Italia conta avere la notizia
e a noi accontentarci dei lifting della tizia.
Sedati i malumori per i più che si fan fuori
perché l’Istat assicura: non sono più di ieri.

Magari lo dovrebbero affermare a fine anno,
invece aggiungon beffa al grosso e serio danno.
Ma tanto ormai, si sa, noi siamo tutti manovrati
Visto che ci bombardano e ci han depauperati
del tempo di capire e dei giudizi equilibrati
del calmo ragionare e dei “credo” coltivati.

Un tempo si parlava per settimane e mesi
si discuteva assieme di questa e quella tesi
i Politici in bianco e nero sembravano pacati
almeno ci tenevan a non essere incriminati.
Oggi son così tante le notizie vere e urgenti
che sono appena uscite e già non son bollenti.

Ma sì, lo so che è inutile star qui a questionare,
questa è la mia epoca e ci devo anch’io restare.
Bando alle nostalgie, che anche quelli eran tempi
di bombe che celavano ben altri intendimenti,
è che infatti non capisco come voglian farci bere
la vecchia e conosciuta strategia del gran terrore.

Comunque io stasera preparo la super torta
per il mio bell’assessore e la sua ricca scorta.
Mi ha vista giù al mercato pesare la farina
mi ha detto –proprio lei cercavo signorina!-.
-Che mi offre un lavoro?- ho risposto libertina
-Magari, poi vedremo, mia bella malandrina-.

Ma in questi tempi duri ci si deve adeguare
e anch’io sono sicura non mi potrò pentire.
Certo devo farlo scientemente illanguidire
cuocere a fuoco lento per farlo innamorare:
forse un buon lavoro, magari da Assessore
potrò anch’io domani col talento conquistare.






Nessun commento:

Posta un commento