giovedì 8 dicembre 2011

Teresa e il corteggiamento base del maschio 2.0

TERESA E I LUOGHI COMUNI IN CUI MAI CI SI PERDE.

Senti un po’ Teresa, le dico mentre sorride a più riprese,
per caso c’è qualcuno che ti piace?
In che senso?, mi dice,
parli di uno che ho visto di persona o della solita icona?
Della solita icona mi pare chiaro, intanto perché tu non esisti,
e poi perché spesso, dal vivo, son proprio tristi.


Ma non avevi detto di abbandonare i luoghi comuni?
Non avevi detto che di quelli si nutrono i mortali?
Sì Terry, ma tu lascia stare,
le questioni di mercato non le puoi capire,
tu parlami degli uomini nell’icona
e farò finta di lasciarmi stupire.

Okkei... allora la cosa l’ho già raccontata.
Ma andando per luoghi comuni, va ribadita.
Il maschio 2.0 si fa vedere sotto mentite spoglie,
di quello che non ha foto non ti devi mai fidare,
di quello che ha troppe donne tra gli amici neppure,
se poi hanno una quarta e una faccia comune
abbandona subito la competizione.


Il corteggiamento in community dura in genere una settimana,
se non fai una contromossa l’uomo abbandona.
Le tecniche son quasi sempre uguali,
parte il “mi piace” su tutte le stronzate che tiri fuori,
sono maestri nel rubare citazioni e farne di originali,
spropositati i complimenti per le artistiche esercitazioni.
(perché la donna 2.0 è quasi sempre un’artista,
non come Terry che ama stare in questo Blog e fare la pasta)

La caccia è rapidissima, la corte è breve e spietata,
la leison dura niente e generalmente la passione è ben interpretata
e la fuga da coniglio pure, quando non ha più nulla con cui stupire.
È bene incontrarsi all’aperto e tra tanta gente
e se siete così narcisiste da avere mille foto e tutte belle chiare
potrete inventarvi lì per lì un mare di cose che avreste da fare.
Ottima l’amica da far intervenire.

L’incontro off line e al buio qualche volta può anche andare bene,
ma dal primo imbarazzo è sempre difficile uscire.
Comunque è una salvezza andare in un locale,
se non avete niente da dirvi si può anche solo ascoltare.
Questo possiamo chiamarlo “corteggiamento” base,
dice Teresa indicando la lavagna,
quello dei novanta su cento “maschi senza pretese”.

Nessun commento:

Posta un commento